Spell aggiornata alla versione 1.2.0

Lo sviluppo della User Experience di una applicazione passa sicuramente per, passatemi il gioco di parole, l’esperienza che si fa dell’applicazione che si crea. Non è raro trovarsi in disaccordo con le proprie scelte rivedendole a distanza nel tempo, sperimentando eventuali colli di bottiglia autoimposti.

Non essendo però un sadico, ho provveduto a limare le diverse parti della UI e UX di Spell, introdotte con questo nuovo rilascio che porta l’applicazione alla versione 1.2.0.

Per gli amanti del vintage, di seguito una schemata del primissimo mock dell’applicazione catturato 2 anni fa, ne è passata di acqua sotto i ponti. 😀

Changelog

  • Ridotta la dimensione dell’applicazione ottimizzando le risorse.
  • Migliorata la leggibilità per il carattere attuale, sopra i controlli del lettore, con stile di sottolineatura.
  • La modalità sensibile alle maiuscole e minuscole è ora l’opzione predefinita.
  • Aggiunto date e icona con contatore per la lista delle modifiche, utilizzando script “isSemVer” di Ben Alman.
  • Prevenzione dei crash dell’applicazione quando il testo è troppo lungo limitando l’operazione a testi non più lunghi di 500 caratteri.
  • Accelerato funzionamento rendendo l’autoplay l’opzione predefinita.
  • Migliorato feedback su scroll contenuti, fornendo le barre di scorrimento, non supportate di default su Android WebView per sotto – contenuti.
  • Migliorata la velocità e l’affidabilità dell’applicazione disabilitando l’accelerazione hardware a livello di applicazione, che causava lentezza su Android KitKat e potenzialmente problemi di blocco su Android Jellybean.
  • La selezione della lingua nelle impostazioni ora mostra solo le voci disponibili anche nel motore TTS corrente, e viene aggiornato quando la disponibilità di connessione a internet cambia, per gestire le lingue che sono disponibili solo online.
  • Migliorata la navigazione delle tabelle Unicode suddividendo ciascun intervallo in una vista separata, con funzionalità “tap per ascoltare”.
  • Pulsante riconoscimento vocale è disattivato se il dispositivo non è in linea, e ri-abilitato quando di nuovo online.
  • Corretto un bug per modalità lettere accentate maiuscole e minuscole in spagnolo e tedesco.
  • Corretto il bug del pulsante indietro che non funzionava durante pronuncia TTS a causa di evento TouchMove non attivato correttamente.
  • Corretto un bug legato al comportamento del tasto “next” quando si raggiunge l’ultimo carattere.
  • Corretto il bug della descrizione sbagliata in francese e tedesco per la modalità lettere maiuscole e minuscole.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

https://sresc.io/dA1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.